Skip to content

Il 5×1000: un gesto di solidarietà gratuito.

foto missioniIl tuo cinque per mille potrebbe trasformarsi in un gesto che ti permette di salvare tanti bambini, un gesto che ti permette di contribuire in modo gratuito alla lotta che V.I.D.A. Onlus, insieme ai suoi sostenitori e volontari, ha ingaggiato contro la povertà, la fame, lo sfruttamento: una battaglia per un mondo più giusto, più solidale, più attento.

Dal 2006, lo Stato ha stabilito di dare la possibilità al contribuente di destinare una quota pari al cinque per mille dell’imposta sul proprio reddito per il sostegno di enti no profit, di finanziamento della ricerca scientifica, universitaria e sanitaria.

Il cinque per mille non comporta oneri aggiuntivi al contribuente, dal momento che questi, tramite la compilazione dell’apposita sezione nella dichiarazione dei redditi, sceglie semplicemente la destinazione di una quota della propria IRPEF.

Per l’anno 2011, V.I.D.A. Onlus ha ricevuto 204 firme, 204 gesti di solidarietà che ci permetteranno di portare linfa vitale ai diversi progetti che stiamo cercando di realizzare. Sono progetti di salute, di nutrizione, di istruzione ed educazione in Rurka Kalan, New Delhi, Indore, Jabalpur, Calcutta e Kanjirapally e in diverse altre zone dell’India. (Per maggior informazioni clicca qui)

missioni in indiaIn India 480 milioni di persone vivono sotto la soglia della povertà, quanto l’insieme delle popolazione della Russia, Germania, Francia, Italia, Spagna, Portogallo, Grecia e Regno Unito. Di fronte a questo dato, a questa realtà che i nostri volontari ogni anno affrontano, non possiamo rimanere indifferenti e fermi, e un primo e piccolo gesto potrebbe essere appunto quello di firmare il proprio cinque per mille a favore di V.I.D.A. Onlus (scopri come fare cliccando qui).

Aiutaci ad aiutare, ad essere presenti per evitare che un bambino rimanga solo o che un malato non abbia le giuste cure e le giuste attenzioni, che una donna non venga abbandonata solo perché ragazza madre. Aiutaci a costruire un mondo migliore.