Skip to content

Un anno di lotta alla povertà. Un anno di aiuti a chi soffre. Un anno di solidarietà.

risultati 2012Il secondo anno di V.I.D.A. Onlus è stato un anno davvero importante, all’insegna della crescita e non solo in riferimento al numero di centri o di progetti realizzati ma bensì alla capacita di evolversi in relazione ai mutamenti, un anno appassionato fatto di tanti piccoli passi per la lotta contro la povertà e la mancanza di dignità dei più poveri dell’India, per un mondo più giusto.

ent 2012 1La strategia di V.I.D.A. nel 2012 è passata attraverso 12 settori d’intervento a sostegno delle fasce più deboli della popolazione: i bambini, gli ammalati, i disabili, gli anziani e le donne. Per sapere di più sui settori d’intervento e sui centri che appoggiamo, clicca qui.

V.I.D.A. si è impegnata in modo particolare nell’ambito dell’istruzione e della lotta all’analfabetismo, al fine di garantire ai bambini e ai giovani la possibilità di accedere alla scuola dell’obbligo e alla formazione professionale, così da poter avere delle basi solide e indipendenti su cui costruirsi una vita migliore.

I fondi raccolti durante il 2012 sono stati destinati, per la maggior parte,usc 2012 1 quasi l’80%, ai nostri centri e all’organizzazione delle missioni umanitarie. Una minima percentuale è stata usata per le attività di supporto generale: spese di raccolta fondi, tasse per il conto postale e costo del personale dipendente. Sono stati donati in beneficenza, quindi, un totale di € 46.692,41. Un 12% è costituito dall’avanzo per il 2013 che ammonta a € 7.249,26.

Il 2012 ci ha visto attivi in modo cospicuo nel finanziamento ai vari progetti. Rispetto all’anno precedente siamo riusciti a dare sostegno ad altri 6 centri in più, per un totale di 19 sparsi su tutto il territorio indiano.

Negli ultimi mesi del 2012 siamo riusciti ad attivare anche il progetto “Adozioni a distanza”, firmando una partnership con i centri di Fr. Xavier Arul, nella periferia di Calcutta e si prevede che per il 2013 sia uno dei mezzi più efficaci per la raccolta fondi e cosi poter sostenere i vari centri di accoglienza dei più giovani e dei bambini disabili. (se vuoi sapere di più clicca qui).

Inoltre il 2012 è stato un anno importante per V.I.D.A. anche per la sua crescita internazionale. Sono state attivate le procedure per aprire due uffici di V.I.D.A. in altre tante nazioni, uno in Spagna che, come in Italia, si occupa della raccolta fondi e della gestione dell’associazione; l’altro in India, per iniziare opere e costruzioni in loco interamente gestiti da V.I.D.A. Saranno indipendenti, riconosciute secondo le legislazioni di questi paesi, ma collegate nello spirito e nella sinergie delle attività.

E’ da rilevare che V.I.D.A. non si limita alla semplice donazione ma opera concretamente nei centri. Per questo, anche durante il 2012 la nostra associazione ha organizzato le missioni umanitarie a Calcutta nel mese di agosto. Una ventina di volontari (di quattro nazionalità diverse) si sono impegnati sia nei centri fondati da Madre Teresa sia nell’orfanotrofio di Kabardanga. Le missioni umanitarie sono delle occasioni privilegiate per consolidare il nostro operato e per offrire ai volontari il contatto diretto con le realtà che finanziamo.

1 EURO DONATOUno dei principali valori per V.I.D.A. è la trasparenza giacché è molto importante che tutti i nostri sostenitori sappiano cosa succede con il denaro che generosamente ci donano, che sappiano cosa avviene con ogni euro donato.

V.I.D.A. è nata infine per far conoscere la realtà di Calcutta, dell’India e del sud del mondo, una realtà di sofferenze, povertà, mancanze, sfruttamenti, a chi invece ha avuto la fortuna di nascere in parti del mondo più sviluppate.

Tutto ciò si sta realizzando grazie a tutti i nostri sostenitori – donatori pubblici e privati – ai nostri partner, ai nostri operatori, collaboratori e volontari. Un profondo grazie va a tutti loro, che sono la linfa vitale di quest’associazione.