Skip to content

“Narela Centre” di Delhi

EMERGENZA
"Narela Centre" di Delhi

Questa scuola che abbiamo costruito offre educazione "no-formal" ai bambini che vivono nelle discariche d’immondizia per inserirli nei percorsi di scolarizzazione. Inoltre offre microcrediti alle donne più bisognose. Per mantenere la gestione del centro ci serve urgentemente il tuo aiuto!

Prueba de integración de flujo embebido

"No formal education": una forma alternativa di educazione.

L’istruzione non formale è un tipo di istruzione che è praticata ampiamente in un paese in via di sviluppo come l’India. L”istruzione formale  è istituzionalizzata, strutturata e graduata. C’è una cronologia per l’apprendimento a partire dalla scuola materna  fino al livello universitario; c’è un programma specifico da coprire in ogni classe, oltre a determinati tipi di esami, orari di studio e giorni. L’educazione non formale è l’attività educativa organizzata al di fuori del sistema formale di istruzione. È semplice e flessibile e può essere applicato in qualsiasi contesto. È generalmente progettato per soddisfare le esigenze di apprendimento di base di persone svantaggiate e può essere impartito a qualsiasi età. I ragazzi che lavorano e le ragazze che, per questioni di discriminazione,  non possono frequentare la scuola per tutta la giornata possono partecipare a questo programma. L’ educazione non formale è impartita in un’atmosfera libera senza la rigidità delle regole e regolamenti che disciplinano le scuole formali. Una soluzione educativa che può permettere al giovane di rientrare nel contesto dell’istruzione formale o semplicemente acquisire un’istruzione di base che significa saper leggere, scrivere e far di conto, ma anche capire il mondo in cui si vive. 

Noi di VIDA abbiamo costruito questo centro nella periferia di Delhi che offre un’istruzione di tipo “no formal education” a circa 100 bambini ed è stato avviato la concessione di  microcredito a circa 800 donne. La Diocesi cattolica di Delhi, tramite l’ONG Chetanalaya, ha bisogno del nostro contributo di € 2.000 all’anno per garantire la continuità di questi due progetti del centro. Non possiamo spezzare questa catena di solidarietà che ormai da anni ci lega a questo centro. Per questo confidiamo nel tuo aiuto.