Skip to content

Un altro agosto in India.

Per il terzo anno consecutivo V.I.D.A. Onlus ha organizzato missioni umanitarie a Calcutta, e anche quest’anno per i volontari che vi hanno partecipato è stata un’esperienza indimenticabile.

Sono partiti in 18 volontari, tra sacerdoti e giovani del sud d’Italia e di Valencia e Siviglia, in Spagna. Come tutti gli anni la missione è durata 20 giorni nella metropoli di Calcutta, durante i quali i volontari si sono divisi tra i centri delle Missionarie della Carità di Madre Teresa e il centro di disabili “Nirmal Niketan” , di cui V.I.D.A. grazie ai contributori dei suoi sostenitori ha potuto finanziare la costruzione e la gestione, e il centro “New Life and New Hope”, che accoglie ragazzine orfane strappate al mercato della prostituzione infantile, a cui i volontari hanno dato lezioni di italiano e spagnolo.

Il centro, a cui le Missionarie della Carità ci hanno destinato, si trova in una municipalità attigua a quella di Calcutta e di preciso a Baruipur, a più di un’ora e mezza di auto, e il centro accoglie uomini e donne con tanti tipi di malattie, dalla tubercolosi alla malaria, al cancro a deficienze mentali e motorie. Ed è stata davvero un’esperienza toccante e forte che indubbiamente ha arricchito i giovani volontari.

Tornare in India, essere di nuovo a stretto contatto con quella realtà, così difficile, così lontana dalla dignità umana, in cui l’uomo è abbandonato a se stesso, preso nella morsa della povertà, soprattutto i bambini e i malati, ci spinge sempre più a continuare in questo impegno di sostegno e di solidarietà che è V.I.D.A. Onlus, che non fa altro che trasformare in opere concrete, in aiuti materiali e di sviluppo tutte le intenzioni e l’appoggio dei nostri sostenitori.